La formazione: un’arma per spezzare il cerchio della povertà e della criminalità.

Per spezzare questi cerchi viziosi è importante che i prigionieri non siano esclusi, ma sostenuti e formati. Scoprendo le loro qualità scoprono che non hanno bisogno di esercitare il loro potere sugli altri per essere “qualcuno”. Imparano a fare scelte costruttive e a dare ai loro figli una famiglia più calorosa di quella che hanno conosciuto loro.

Con l’aiuto della formazione PRH è possibile anche per loro una vita migliore.

Paulus Maria Marfurt e i suoi colleghi formatori accompagnano alcuni prigionieri verso la loro reintegrazione nella società. I prigionieri con cui lavorano sono spesso persone che vivevano nella povertà e l’esclusione e che hanno conosciuto il mondo della droga e della criminalità. Con l’aiuto delle sessioni di formazione e di un accompagnamento individuale li sostengono per riprendere pienamente e in modo positivo il loro posto nella società.

Testimonianze 

Viviamo e lavoriamo tra persone che parlano il Pidgin o l’inglese ristretto. Molti tra loro sono tossicomani.

Dopo una breve scolarità  si avvicinano rapidamente alla maiorana che si coltiva molto facilmente e che è conosciuta come “l’oro della PNG”. Fumano, cercano di rivendere la maiorana o di scambiarla con i fucili. Bevono e fanno  delle rapine. Che cos’altro possono fare? Apparentemente non c’è lavoro, avvenire per loro. In quanto tossicomani sono stati esclusi dalla loro comunità. Ai loro occhi, la loro vita non ha più senso. Cerchiamo questi giovani e diamo loro una formazione.

Paulus Maria Marfurt: 40 di loro si sono rialzati e si sono impegnati in un lavoro di volontariato. Sono di nuovo integrati nella loro comunità e esprimono tutti quanto sono stati aiutati dalle sessioni PRH.

Grazie a PRH hanno trovato una nuova vita. Hanno ritrovato un sentimento di valore e di gioia. Alcuni hanno avuto una gioventù spezzata; cerchiamo di accompagnarli nelle loro vita. Certamente ce ne sono che ricadono a volte nella maiorana e il bere, ma ritornano e si prendono in mano. Non perdono più la speranza. Sei sessioni sono adesso tradotte in Pidgin e la maggior parte in inglese ristretto. Siamo molto riconoscenti per il vostro contributo al lavoro di traduzione che non è mai finito e vi diciamo un grande grazie. 

Papoea
Qual è il costo di questo progetto?

Questo progetto di formazione costa 1.000 euro all’anno.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Not readable? Change text.

Start typing and press Enter to search